mercoledì 27 maggio 2015

Ubuntu Phone: due nuovi smartphone al debutto in Europa


Oggi pomeriggio ho ricevuto da Amrisha l'aggiornamento mensile su Ubuntu Phone, la consueta anteprima per gli Ubuntu Insiders (il fortunato gruppetto che ha l'onore di sapere in anteprima mondiale le ultime novità). La sorpresa del giorno è che finalmente siamo al debutto di Meizu MX4 anche sul mercato europeo, dopo la versione riservata alla Cina.

Ma la mail di Amrisha riserva anche un'altra piacevole sorpresa: i ragazzi di bq raddoppiano il loro impegno, e presenteranno un ulteriore smartphone con Ubuntu Phone!

Questa è una vera sorpresa: da qualche mese si sapeva che Meizu MX4 sarebbe stato il secondo ubuntufonino, e che ci sarà un ancora ignoto smartphone dedicato al mercato americano, ma la decisione di un secondo telefono bq deve essere molto recente - sicuramente una dimostrazione di quanto l'azienda spagnola creda nel progetto.

Ma la novità ancora più interessante - specie per il sottoscritto - è che i particolari del debutto dei due nuovi smartphone saranno rivelati in un hangout che si terrà il 1 giugno a cui sono stati invitati tutti gli insiders.

Non vedo l'ora di sentire quali novità ci riserva l'evento, e non vedo l'ora di raccontarvele, stay tuned! :-)

domenica 17 maggio 2015

Meizu MX4 Ubuntu Edition al debutto in Cina, ma...


Solo ieri scrivevo che Meizu annunciava un evento per domani, augurandomi si trattasse del rilascio ufficiale di MX4 Ubuntu Edition, e già oggi mi tocca rettificare. Non so cosa annunceranno domani, ma MX4 Ubuntu Edition fa già bella mostra di se sul sito ufficiale di Meizu China.

Caratteristiche

Meizu MX4 è il secondo telefono al mondo ad avere di serie Ubuntu, dopo bq Aquaris E4.5, che ha debuttato nei mesi scorsi.
MX4 è uno smartphone più grande e più potente di Aquaris:

  • con un processore ARM octa-core (!) MediaTek MT6595
  • 2 GB di RAM
  • 16 GB di memoria
  • schermo da 5,36 pollici con risoluzione da 1920x1152 pixel

In più una notevole fotocamera da 20,7 MP che permette di scattare foto 5248x3936 pixel e di registrare video in 4K con risoluzione 3840x2160 pixel.
Il tutto racchiuso in un design molto curato e uno spessore di pochi millimetri.

Si tratta indubbiamente di uno smartphone molto potente, tanto che potrebbe essere il primo dispositivo a realizzare la "convergenza", di cui Mark Shuttleworth parla da un paio di anni, e che dovrebbe realizzarsi entro il 2015: un unico dispositivo tascabile in grado di sostituire smartphone e (aggiungendo monitor e tastiera) PC desktop.

Già in vendita, ma...


In Cina, Meizu MX4 si può già acquistare adesso, dal sito ufficiale di Meizu, a 1799 yuan (circa 250 €), in linea con la corrispondente versione Android "Flyme", nella sola configurazione con RAM da 16 GB.
Secondo il sito le consegne dovrebbero iniziare entro 2 settimane ma soprattutto
"Questo prodotto è una versione developer preview, Meizu raccomanda agli utenti ordinari di acquistare con cautela" (tradotto con Google Translator)
Un avviso dovuto forse all'esperienza di Aquaris E4.5, che ha prima entusiasmato e poi sollevato qualche critica dagli utenti, per alcune funzioni non ancora "perfettamente in linea con le attese". :-)

Non ci resta che attendere il debutto in Europa, che sicuramente dovrebbe avvenire nelle prossime settimane!

sabato 16 maggio 2015

Ubuntu Phone: aggiornamento "OTA 3.5" e un'anticipazione

Adesso il mio Ubuntu Phone
sa esattamente dove mi trovo
A meno di un mese dal precedente aggiornamento, è stato rilasciato lunedì 11 maggio OTA 3.5, un ulteriore rilascio di Ubuntu Phone, il sistema per smartphone "made in Ubuntu".

Anche per questo rilascio, nessuna novità di rilievo, ma parecchie correzioni a bug rilevanti o fastidiosiQuesto rilascio è ancora basato su Ubuntu 14.10, ma sarà l'ultimo, dal prossimo aggiornamento atteso per fine mese, si passerà a Ubuntu 15.04, con parecchie novità, ma ne parleremo più avanti.

Tra i miglioramenti per chi usa il telefono per telefonare :-P da segnalare:
  • risolti problemi di connessione alla rete mobile quando si lascia una connessione wi-fi
  • risolto il problema di tenere le telefonate in attesa quando arriva un'altra chiamata
Per il resto, risolti i problemi di sincronizzazione del calendario, consumo anomalo di batteria in "modalità aereo", migliorato il servizio di localizzazione, crash della tastiera, e molti altri piccoli particolari che migliorano stabilità e usabilità.

Come scrivevo a fine maggio arriverà un ulteriore aggiornamento (chiamato "OTA 4"), che dovrebbe risolvere i problemi di connessione con bluetooth per chi usa Ubuntu Phone in auto, e portare numerose novità.

L'anticipazione

Ma già da lunedì 18 Maggio gli appassionati di Ubuntu Phone potrebbero scoprire delle novità interessanti, dato che Meizu ha pubblicato questa immagine su tutti i maggiori social network. È arrivato finalmente il primo smartphone convergente?


giovedì 14 maggio 2015

Free culture & happy hour


Settimana scorsa ero a Roncade, per una serata su Copyright e licenze libere Creative Commons.

A sentire la mia interpretazione sulla storia delle licenze d'autore, il pubblico di "elite", quello dedicato agli eventi culturali più esclusivi: una ventina di persone dai 35-40 anni in su, a parte un ragazzo di circa 10-12 anni, portato dalla madre, e la cordiale Sindaco di Roncade Pieranna Zottarelli.


La serata è iniziata alle 21 circa, ed è stata molto intensa: partiti dal Copyright, siamo passati ai fondamenti della Cultura Libera, per approdare poi a "Wiki Loves Monuments", Coderdojo e privacy dei dati su "cloud storage" (sì, abbiamo divagato).

Erano le 23 passate quando ho ringraziato e lasciato Roncade per dirigermi verso casa. Uscendo dal paese mi sono imbattuto in un locale zeppo di giovani. Mentre ero fermo allo stop, li guardavo invidiando loro la spensieratezza della gioventù, quando tutto sembra a portata di mano, nella incosciente ignoranza di come funzioni Internet, e il mondo tutto.

Poi sono partito.

(foto: "Happy Hour in Paris, by beyrouth")

lunedì 4 maggio 2015

Mark Shuttleworth: "il primo dispositivo universale entro quest'anno"



Annuncio a sorpresa di Mark Shuttleworth al keynote che precede il prossimo UOS (Ubuntu Online Summit). In collegamento da Singapore, dove si trova per lavoro, Mark ha annunciato:
"I'd like to announce that we are going to ship a device, this year, with a manufacturer, which will fit in your pocket, which will be a phone, and which will give you a desktop experience. So, that pocket PC experience is real on Ubuntu, and while I enjoy the race, I also like to win, and I bet you too. So, it will be lovely for us to drive free software first into the convergence world."
 "Ho il piacere di annunciare che stiamo per commercializzare un dispositivo, quest'anno, con un produttore, che si tiene in tasca, che sarà un telefono, e che darà una esperienza desktop. Quindi, l'esperienza tascabile di un PC Ubuntu è vera, e anche se mi piace la gara, mi piace ancor di più vincere, e scommetto che anche voi. Quindi, sarà bello per noi essere i primi a introdurre il software libero nel mondo della convergenza. (traduzione by Dario Cavedon)"
Vi lascio al video completo del keynote di Mark, l'annuncio è al minuto 8.55.

 

venerdì 1 maggio 2015

ubuntu-it alla Fiera di Pordenone, grazie!


La settimana scorsa a Pordenone c'è stata la 50^ edizione della "Fiera del Radioamatore". Anche quest'anno la comunità ubuntu-it è stata invitata a partecipare alla Linux Arena, organizzata dal PN LUG.

Quest'anno come Comunità abbiamo presenziato allo spazio riservato a Ubuntu e Ubuntu Phone, ma anche a quello dedicato a Debian, grazie al DM Mattia, ottenendo un enorme successo di pubblico.

In particolare, nello spazio riservato a Ubuntu Phone, abbiamo presentato in anteprima esclusiva italiana il nuovo Meizu MX4 con Ubuntu Phone, gentilmente prestato da Canonical per l'occasione.



So che interpreto il sentire della Comunità, ringraziando il PN LUG, in particolare a +Alain Modolo, +Paolo Garbin e +Sergio Zanchetta, ma soprattutto grazie ai giovani di ubuntu-it: +Luca Lumetti+Giulio Collura+Mattia Rizzolo che hanno partecipato con entusiasmo.

Un grazie particolare a +Stefano Verzegnassi, sviluppatore di Ubuntu Phone, che il sottoscritto ha "preso al volo" e dirottato alla Linux Arena, quando lui credeva di venire solo a farsi un giretto in Fiera. :-)

Un saluto infine a +Pietro Albini e +Riccardo Padovani che solo delle disavventure fisiche hanno tenuto lontano da Pordenone: andrà meglio il prossimo anno!

Il prossimo appuntamento con la Comunità di Ubuntu è al DUCC-IT di Milano, il 23 e 24 maggio. Vi aspettiamo!

giovedì 23 aprile 2015

25 e 26 Aprile: ubuntu-it alla "Fiera del Radioamatore" di Pordenone (con una sorpresa!)


(Quizzone: trova l'intruso nella foto qui sopra! ;-)

Anche quest'anno ubuntu-it, la comunità italiana di Ubuntu, avrà una propria rappresentanza alla "Fiera del Radioamatore" di Pordenone, che si terrà tra un paio di giorni, sabato 25 e domenica 26 aprile.

La più "importante Fiera fiera italiana dell’elettronica, radiantistica e informatica low-cost", con 200 espositori e oltre 30.000 visitatori da tutto il nord Italia, ma anche dalle vicine Slovenia a Croazia. Migliaia di appassionati di informatica ed elettronica sono terreno molto fertile per diffondere Linux e il Software Libero, tanto che la Fiera da anni ospita un apposito stand organizzato dal valoroso LUG PN denominato "Linux Arena", al Padiglione 5.

Con gli anni la Linux Arena è diventata il punto d'incontro dei LUG del Nord-est. Ancor prima di partecipare con la comunità italiana di Ubuntu, ero lì con gli amici di AVi LUG, e da sempre ho modo di incontrare rappresentanti del LUG di Trieste e del VeLUG (giusto per citarne un paio) e ovviamente gli amici del LUG di Pordenone (tra cui gli ubunteri +Sergio Zanchetta+Paolo Garbin).

Watch me, Touch me, Take me...

Quest'anno le iniziative sono numerose, e prevedono tre livelli di esperienza.

Si comincia dal "Watch Me", in un rappresentante di una distribuzione ha 10 minuti per presentare la propria preferita dall'alto del palco centrale del Padiglione 5.

Il successivo livello è "Touch me", nella Distro Arena, una zona interamente dedicate al confronto - scontro tra le varie distribuzioni Linux. In un'apposita zona "open" dello stand, i visitatori potranno vedere all'opera tutte le più famose e diffuse distribuzioni Linux, e ricevere spiegazioni sulle loro caratteristiche e funzionamento.



Infine, "Take me" permette di conoscere a fondo le varie distribuzioni con dei talk di 30 minuti dei referenti, in una saletta dedicata nello stand.

Il sottoscritto, insieme a +Mattia Rizzolo, è il referente di Ubuntu, quindi mi troverete (quasi) sempre in zona, o nella saletta dei talk.

Ubuntu Phone 

Uno spazio sarà dato anche a Ubuntu Phone, il nuovo sistema per dispositivi portatili, che avrà un proprio spazio alla Distro Arena, con alcuni telefonini a disposizione di chi vuole provarli.

+Giulio Collura terrà poi ben due talk sull'argomento.

Nel primo "Ubuntu Phone: the community smartphone" presenterà le caratteristiche e le novità di Ubuntu Phone, nel secondo "Come collaborare alle Core Apps e non solo", farà un piccolo approfondimento su come si possa partecipare allo sviluppo di Ubuntu Phone.

Soluzione del quizzone (=la Sorpresa)

Come i più attenti hanno indovinato: abbiamo un

Meizu MX4 con Ubuntu Phone 
in anteprima assoluta in Italia!

gentilmente prestato da +Canonical, a disposizione di chi lo voglia provare alla Distro Arena. Il Meizu mi è arrivato da un paio di giorni, e devo dire che è più grande del bq Aquaris E4.5 e anche... beh... dovete venire a vedere! ;-)

domenica 19 aprile 2015

Ubuntu Phone: arriva OTA3, l'aggiornamento che ci voleva


È ormai terminata da qualche ora la distribuzione su tutti gli Ubuntu Phone, OTA 3, l'aggiornamento che porta con la se r21 (release 21) di Ubuntu Phone 14.10. Si tratta di uno degli aggiornamenti più interessanti visti finora.

Aggiornamenti frequenti

Sì, perché da quando sono tornato a casa da Londra con il mio bq Aquaris E4.5, gli aggiornamenti sono stati parecchi. Dal 6 febbraio a oggi sono già 5 gli aggiornamenti rilasciati, grazie all'intenso lavoro di sviluppo del team di Ubuntu Phone.

Se da una parte molti degli aggiornamenti sono correzioni di piccoli bug presenti qua e là, dall'altra si sta lavorando per aumentare le funzionalità presenti e l'esperienza utente.

Una OTA allunga la vita (alla batteria)

La novità più interessante di questo rilascio è sicuramente l'ottimizzazione del consumo della batteria. Con la precedente versione di Ubuntu Phone, il consumo era poco ottimizzato, specie in fase di stand-by (telefono acceso ma inutilizzato), in cui la batteria calava pur non utilizzando il telefonino. Et voilà!

Consumo batteria in stand-by con OTA3

Ho fatto una prima prova, lasciando il telefono praticamente inattivo dalle 13.30 di ieri a stamattina alle 08.30, in questo lasso di tempo (19 ore) la batteria è calata solo del 3% (con la precedente versione calava di 1-2% all'ora!). Si tratta di un miglioramento notevole, reso possibile anche grazie all'intenso lavoro di QA, che svolge specifici test sull'ottimizzazione dei consumi di Ubuntu Phone. Nei prossimi giorni, con un uso regolare potrò dire se il miglioramento riguarda anche l'uso generale del telefono.

Uno dei prototipi per il test dei consumi Ubuntu Phone (fonte)

Scatta e condividi

Ci sono poi un paio di novità che riguardano le foto, particolarmente utili al sottoscritto. La prima è la possibilità di fare qualche piccola modifica alle foto direttamente dal "rullino" (photo roll), prima di condividerle: ruotare l'immagine, ritagliarla, e la possibilità di annullare le azioni.

Qualche piccola modifica e poi la foto è pronta per la condivisione 
sul proprio social preferito!

La seconda novità è che (finalmente) si possono condividere le foto anche su Google+ e Twitter (era già disponibile la condivisione con Telegram e Facebook).


Sempre riguardo le foto, quelle ricevute su Telegram sono ora visibili anche sullo scope "Foto" (Photos).

Telegram cresce

A proposito di Telegram, il client per messaggistica istantanea di Ubuntu Phone ha ricevuto numerosi aggiornamenti, tra cui:

  • si può inviare qualsiasi tipo di documenti (file), non più solo video e foto
  • le statistiche delle attività su Telegram sono visibili sul lock screen di Ubuntu Phone (con un paio di tap sopra si passa tra le varie statistiche)
  • il preview delle immagini si può ingrandire
  • aggiunta la possibilità di inoltrare i messaggi
  • alcune piccole correzioni e miglioramenti all'interfaccia

Manca ancora il supporto per le emoticon grafiche e gli (indispensabili!) sticker - che su Ubuntu Phone appaiono come "unsupported message type", ma sono sicuro arriveranno a breve! :-)

22 Aprile 2015: come rilevato nei commenti, le emoticon grafiche sono già supportate, basta attivare la tastiera "Emoji".


Altri piccoli interventi

OTA3 comprende altri piccoli interventi di miglioramento come:

  • l'aggiunta di "Modalità silenziosa" tra gli indicatori
  • il supporto per i dispositivi bluetooth che richiedono un PIN
  • la possibilità di cancellare le notifiche con uno swipe
  • miglioramenti vari alle app Fotocamera, Galleria, Musica, la sicntronizzazione dei Contatti e altro 

Un rilascio ricco di novità, ma non finisce qui. Lo sviluppo continua, l'ormai prossimo rilascio di Meizu MX4 consiglia anzi di... accelerare il passo! :-)

mercoledì 25 marzo 2015

Perchè usare LibreOffice

A grande richiesta, per i miei amici insegnanti (e non):

  1. Perché LibreOffice è in assoluto la più completa office suite disponibile gratuitamente e liberamente. LibreOffice è in grado di fare tutto quello che fanno i più diffusi pacchetti per ufficio, in qualche caso anche meglio.
  2. Perché LibreOffice evita agli studenti di dotarsi di costose licenze, permettendo loro di utilizzare gratuitamente un software di livello professionale, dando in più la possibilità di provare qualcosa di diverso, aumentando così l'apertura mentale e la flessibilità
  3. Perché il Codice dell’Amministrazione Digitale, che riguarda tutte le pubbliche amministrazioni incluse quindi le scuole pubbliche, obbliga confrontare software libero e proprietario prima dell’acquisizione di qualsiasi licenza. L’acquisto di software proprietario è ammesso solo nel caso in cui sia impossibile fare con il software libero quello che è possibile fare con il software proprietario. Nel caso di LibreOffice questo vuol dire "MAI".
  4. Perché LibreOffice è gestito da una fondazione europea indipendente, la Document Foundation, che si occupa  attivamente di garantire la libertà di accesso ai propri documenti ora e in futuro mediante l'uso di "formati aperti"
  5. Perché  i principi fondamentali dello statuto della Document Foundation sono: controllo da parte della comunità, gestione meritocratica e indipendente dalle aziende e dagli  sponsor.
Ancora qualche dubbio? Provatelo! LibreOffice può essere liberamente scaricato da qui.

The Document Foundation vive anche grazie alle vostre donazioni. Se credete nella validità dei principi di questo progetto, potete contribuire anche con poco. Oppure potete aderire a LibreItalia, l'associazione italiana che promuove la diffusione di LibreOffice nel nostro Paese.

PS: oggi è il Document Freedom Day, altri buoni motivi si possono leggere sul sito ufficiale dell'evento.

(Grazie a Giovanni e Daniela per i contributi!)

lunedì 23 marzo 2015

Ubuntu phone, la mia prima web app


Come spiegavo nel mio precedente post, creare una web app per Ubuntu Phone è un gioco da bambini. La dimostrazione è... che c'è riuscito anche il sottoscritto. :-)

Ieri pomeriggio - complice un forte raffreddore che mi obbligava in casa - ho provato a fare la web app di subito.it, il popolare portale di annunci. La maggior parte del tempo (10 minuti) l'ho impiegata per creare l'icona dell'applicazione, che deve essere obbligatoriamente 256x256 px, utilizzando GIMP e un'immagine presa dal sito stesso.

Ho quindi compilato il modulo online del "webapp generator" e in pochi secondi il pacchetto click era pronto sul mio computer!

Ho poi collegato il mio Aquaris E4.5 Ubuntu Edition al PC, e digitato questi comandi da terminale (copiati dal post di Carla):

$ adb push click-package-name /tmp
$ adb shell
$ cd /tmp
$ sudo -u phablet pkcon install-local --allow-untrusted click-package-name

La web app era pronta per le prove sull'Ubuntu Phone! Facile, no?


Purtroppo la user experience è insoddisfacente: solo la ricerca funziona "dentro" la web app, ma inserendo un annuncio oppure effettuando il login, il link porta a un sito diverso da quello in uso nella web app, aprendo un'altra istanza del browser. La "colpa" di questo comportamento è di subito.it, che indirizza su www2.subito.it una parte dei suoi servizi (forse per bilanciare il carico, boh!).

Sono comunque molto contento dell'esperimento, e credo proverò a ripeterlo con qualche altro servizio, stay tuned!

PS: sarà scontato, ma meglio scriverlo il sottoscritto non ha niente a che fare con subito.it!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...