martedì 31 maggio 2011

Ubuntu-it.org si rinnova

Dopo mesi di lavoro, finalmente è online il nuovo sito della Comunità Italiana Ubuntu.


Il sito offre una veste grafica che segue le linee guida dello stile Ubuntu, e si basa su un nuovo motore CMS. Adesso basta solo aggiungervi ulteriori contenuti... ma di questo ne parleremo più avanti.

Complimenti a tutti quelli che hanno dato una mano, ma complimenti e grazie soprattutto a Leo e Lorenzo, che hanno svolto la maggior parte del lavoro!


Link:

Il sito ufficiale della Comunità Italiana Ubuntu

Ubuntu UDS "O" a Budapest: ho visto cose che voi Kubunteri...

Da quando trapela all'UDS (Ubuntu Developer Summit) O (dove "O" sta per "Oneiric", il nome in codice del prossimo rilascio di Ubuntu, 11.10), che si sta tenendo a Budapest, grosse novità all'orizzonte per Kubuntu 11.10. La più clamorosa sembra essere...
(rullo di tamburi per aumentare l'effetto sorpresa) ...
tenetevi forte...
ecco a voi...
la novità del secolo...
insomma questa roba qua, mostrata in anteprima...

KDE PLASMA UNITY DESKTOP!


A chi si sta già preoccupando del futuro di Kubuntu, tengo a precisare che in giro ci sono un sacco di buontemponi! :-)

A parte questo, per Kubuntu 11.10 non si prevedono grosse novità, la transizione verso le librerie Qt5 sembra non sia traumatica, mentre si profila all'orizzonte KDE Active, il progetto per estendere l'uso di KDE ai dispositivi mobili e touch screen.


Link:

Post originale di Jonathan Riddell (in inglese)

mercoledì 25 maggio 2011

Caput Mundi Ubuntu-it Meeting (Ubuntu-it Meeting a Roma)


Come da quasi tradizione, anche quest'anno il 28 e 29 Maggio 2011 si terrà l'Ubuntu-it Meeting, l'evento ufficiale di aggregazione della Comunità Italiana Ubuntu. Quest'anno ci troveremo a Roma, presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università La Sapienza, in via Eudossiana, 18, vicino al Colosseo (vedi foto qui sopra), ospiti di LS LUG.

L'evento è rivolto ai membri e simpatizzanti della Comunità Italiana Ubuntu, ma è assolutamente aperto a tutte le persone a cui interessa Ubuntu. 

Il programma di quest'anno è particolarmente ricco di spunti interessanti, a cominciare dall'intervento del Vate del Software Libero, il prof. Renzo Davoli dell'Università di Bologna, che parlerà del Software Libero nella ricerca e nella didattica. Da segnalare anche il classico resoconto di Paolo dall'UDS di Budapest, utile per capire le novità che ci attendono per Ubuntu 11.10 e in generale dove sta andando Ubuntu. Anche il sottoscritto avrà un piccolo spazio, subito dopo pranzo, per fare un breve resoconto dell'Ubuntu Party svoltosi a Schio. Speriamo di non addormentare i presenti, dovrò escogitare qualche trucchetto...

Anche questa volta, mi porterò dietro la famiglia e, grazie a Stefania, buona parte del contenuto degli armadi di casa! Magari sarà la volta buona che qualcuna di loro mi veda mentre parlo in pubblico, ma sentendomi brontolare tutti i giorni l'idea potrebbe non entusiasmarle. :-)

Ci vediamo a Roma!

(la foto di copertina vuole solo dare una vaga rappresentazione del prodotto, allo scopo di fornire alle persone una vaga idea di dove si svolge l'evento, puntando sui ricordi infantili delle scuole elementari).


Link:

La pagina wiki dedicata all'Ubuntu-it Meeting
Il programma dell'Ubuntu-it Meeting
Il sito ufficiale di LS LUG

lunedì 23 maggio 2011

Welcome back, DJ River


Dopo un'assenza che durava da anni, è riapparso DJ River, al secolo River Edén, dj svedese, diventato famoso nella Rete per i suoi mix di musica chillout - downtempo - lounge.

Riappare con un messaggio nella sua newsletter, diretto ai suoi estimatori:
"Fellow fans, I know there's been a while since you heard from me. To make a long story short, I will begin to let you know that I am back from years with drug abuse problems. It almost killed me before I finally got to my senses.. The good news is that I did survive, and are now recieving help for it, and it's going really well.
At last, I want to apologize to all of you who have wondering where I have been these years. I hope you can forgive me. /DJ River"
"Cari fan che mi seguite, so che è da un bel po' che non avete mie notizie.  Per farla breve, vi dico subito che torno dopo anni di problemi per abuso di droghe. Sono quasi morto prima di rendermi conto di quel che facevo .. La buona notizia è che sono sopravvissuto, sto ricevendo aiuto per uscirne, e sta andando molto bene.
Voglio infine scusarmi con tutti voi che vi domandavate dove fossi finito in tutti questi anni. Spero che mi possiate perdonare. / DJ River " (trad. by Dario)
Riappare soprattutto con il suo ultimo lavoro, "The Gold Room", un bel viaggio attorno al mondo nello stile che caratterizza questo DJ, e che piacerà sicuramente a tutti i suoi fan.


È bello sentirlo di nuovo all'opera! Sarò un ingenuo, ma per un giorno, magari solo per stasera, mi piace pensare che una persona può fare mille errori nella sua vita, ma ha sempre la possibilità, se ne ha la volontà, di tornare dai suoi amici.


Link:

Sito ufficiale di DJ River

sabato 21 maggio 2011

Referendum popolari: prospettive diverse


Una settimana fa, in Sardegna, il 60% della popolazione avente diritto è andata alle urne per mandare un chiaro segnale e respingere al mittente l'ipotesi di fare della più bella isola del Mediterraneo la base del rilancio dell'energia nucleare italiana.

Tra una settimana a Thiene, in provincia di Vicenza, in pieno Nord Est, si andrà alle urne per un referendum popolare atto a decidere se il centro storico, adesso pedonale, debba o meno essere aperto al traffico. Si tratta di un tema molto dibattuto (solo a Thiene), tanto da riempire più volte la pagina (solo quella) de "Il Giornale di Vicenza" (solo quello) dedicata alla cittadina vicentina. Gli esponenti politici locali (solo quelli) si sono esposti in dichiarazioni xxx "Si, alle auto: voglio parcheggiare il mio SUV davanti a Buzzolan" (noto bar del centro)."No alle auto, da Buzzolan ci puoi andare in bicicletta!". Immagino che il Sindaco di Thiene non dorma la notte, tanto il tema le sta a cuore.

In Sardegna si guarda distante, fino a vedere il fututo dei nostri figli, tra 20-30 anni.

A Thiene, lo sguardo non arriva più in là dei 2-300 metri attualmente chiusi al traffico.

Tra 20 giorni, il 12 e 13 Giugno, vedremo quali prospettiva hanno gli Italiani sul proprio futuro.

(immagine presa da forumcivico.it)

Link:

Notizia dei risultati del referendum in Sardegna (da Repubblica.it)
Comunicato stampa del Comune di Thiene sul referendum
Scheda sui referendum del 12 e 13 giugno (da forumcivico.it)

sabato 14 maggio 2011

Ubuntu Party a Schio: i video disponibili su Vimeo



Grazie all'indefesso e impagabile lavoro degli associati di AVi LUG, il Linux User Group dell'Alto Vicentino, i video dei talk fatti all'Ubuntu Party di Schio (VI), cominciano ad apparire su Vimeo. Il lavoro è ancora lungo, Vimeo permette di caricare "solo" 500 MB alla settimana a un singolo utente. Ci siamo spartiti il lavoro, e finora sono già stati caricati ben 8 video, tra cui quello che vedete qui sopra (il talk degli Ubuntu Members Flavia, Andrea, Paolo e... Dario sulle novità di Ubuntu 11.04). Nelle prossime settimane saranno caricati anche gli altri 15 video. Tutti saranno poi collegati e visibili dal sito ufficiale dell'Ubuntu Party... stay tuned!




Link:

I video dell'Ubuntu Party su Vimeo (lavori in corso!)

mercoledì 11 maggio 2011

In memoria di John Lennon

Qualche mese fa si sono successi in rapida successione l'anniversario della nascita (70esimo) e della morte (30esimo) di John Lennon. Con l'occasione volevo scrivere 2 righe alla sua memoria, ma sono troppo lento.

Già me lo diceva la maestra delle elementari, preoccupandosi che la lentezza nascondesse una qualche altra patologia ben più grave. Per fortuna (mia), si trattava solo di una certa lentezza nel mettere in pratica quanto apprendevo. Questa mio limite, poi, con il tempo, è diventato un punto di forza, che mi ha consentito di evitare di fare velocemente le cavolate più grosse.

Per contro, mi trovo solo ora, da solo, a celebrare la memoria di un Grande della Storia, mentre il resto del Mondo ha già sbaraccato, sgomberando piazza e palinsesti, e sui CD celebrativi si accumula la polvere dell'oblio. Il mio cruccio era trovare il modo giusto, un pensiero originale, qualcosa che non fosse già stato detto, scritto o visto. Compito difficile, se non impossibile, visto che sul Lennon s'è già detto, scritto e visto tutto. E anche il suo contrario.

L'altra sera poi mi trovavo a riascoltare "Instant Karma", una delle canzoni che al sottoscritto piace di più.



Di questa canzone ne esistono vari remake, di artisti più o meno famosi, tra cui gli U2 e i Duran Duran.



Il remake più bello l'hanno fatto però i Beady Eye, questo.



Si, lo so, questa è "Roller", e non è un remake di "Instant Karma", ma basta ascoltare le due canzoni in sequenza per sentire l'influenza della seconda sulla prima. E si, lo so, i Gallagher, da sempre, in qualunque loro forma, si sono anche fin troppo ispirati a Lennon & Co.

Se c'è un modo giusto e degno di ricordare Lennon, questo è quello: John Lennon è ancora qui, in mezzo a noi, rinfresca continuamente le nostre orecchie, come se avessero sparso le sue ceneri nell'immenso Gange della Musica.

domenica 8 maggio 2011

Matt Zimmerman lascia Canonical


Con un post dal blog ufficiale di Canonical e uno dal blog personale, Matt Zimmerman, aka mdz, CTO (Chief Technical Officier, una sorta di responsabile tecnico dello sviluppo di Ubuntu) di Canonical, tra i fondatori del progetto Ubuntu, ha annunciato che a Giugno 2011, lascerà l'azienda per cercare nuove sfide.
"I joined Canonical in June of 2004 as a member of the founding team, before we even had a name for the company. In June 2011, after just over seven years as Ubuntu CTO, I will be leaving Canonical in search of new challenges."
"Ho cominciato a lavorare per Canonical nel Giugno del 2004, come membro del team fondatore, prima ancora ci fosse un nome per l'azienda. Nel Giugno 2011, dopo giusto sette anni come CTO di Ubuntu, lascerò Canonical alla ricerca di nuove opportunità."  
Matt ha comunque dichiarato che lascia Canonical, ma non Ubuntu e continuerà a la sua contribuzione a Ubuntu come volontario.

Tutto cambia gente, ma lo show deve continuare! La prossima settimana si terrà l'Ubuntu Developer Summit a Budapest (aspettiamo di sentire Paolo cosa ci racconta al ritorno), e in quella sede sicuramente sarà annunciato (e presentato?) il nome del sostituto di Zimmerman.

Il nuovo CTO di Canonical, chiunque esso sarà, si troverà una pesante eredità sulle spalle, mica è facile essere il leader di un'azienda che sponsorizza la più diffusa distribuzione Linux del Mondo. Ci sarà almeno l'1% della popolazione mondiale di computer che guarderà con una certa apprensione in direzione della sede dell'UDS, in attesa di notizie confortanti. Comincio a capire chi compra le macchine della mela morsicata! ;-)

Di Matt, che ringraziamo per l'entusiasmo sempre dimostrato nel suo ruolo, resterà impresso soprattutto il suo hackergotchi, uno dei migliori che la Storia ricordi.


Link:

Il post dell'annuncio sul blog di Canonical (in inglese)
Il post dell'annuncio sul blog personale (in inglese)

giovedì 5 maggio 2011

I miei 10 secondi di popolarità

Quando avevo circa 10-11 anni, tentai di maciullarmi un dito della mano destra armeggiando maldestramente una grossa mazza da demolizione. O forse tentai di demolire un muretto di casa, e quel maledetto dito si mise in mezzo, non ricordo. Finii al Pronto Soccorso, con 3 punti di sutura e una lesione al tendine del dito, lesione che sento ancora quando cambia il tempo.
Quel giorno, era estate, "Il Giornale di Vicenza" non aveva proprio nient'altro da scrivere su "La cronaca di Thiene", e mandò alle stampe un articolo con la cronaca del Pronto Soccorso di Thiene. In due righe c'era spiegato anche il mio incidente con tanto di nome e cognome, alla faccia della privacy, a cui nessuno a quei tempi sembrava fosse interessato.

Quella era l'unica volta in cui il mio nome era apparso su un giornale.

Fino a l'altro ieri.

(grazie a Claudio della segnalazione)



martedì 3 maggio 2011

Ubuntu Party 2011 a Schio: un grazie particolare a...


Qualche mese fa ero seduto alla scrivania di Piazza Telematica del Comune di Schio, insieme a Lidia dell'Ufficio Eventi e a Tania e Mauro di Piazza Telematica, appunto. L'idea era quella di organizzare un evento che potesse far convergere su Schio le migliori realtà del software e della cultura liberi italiani, in occasione del "Festival delle Città Impresa", una manifestazione che si tiene ogni anno in molti paesi e città del Nord Est.

Quest'anno il Festival era dedicato al tema "Far viaggiare le idee":
"Il Festival esplorerà quindi le diverse tematiche che permettono di far viaggiare le idee e si articolerà in un insieme di iniziative, incontri e riflessioni di carattere economico, culturale e artistico, su una pluralità di questioni connesse al tema della mobilità di idee, persone e merci."
L'idea era venuta a Tania, che mi aveva proposto di organizzare a Schio l'ormai classico appuntamento "Ubuntu-it Meeting", manifestazione quasi annuale che porta in un unico luogo tutte le migliori menti della Comunità Italiana Ubuntu... io ci vado lo stesso.:-)

Quando proposi a Paolo l'idea, questi rilanciò per fare un qualcosa di più grande: organizzare un "ubuntu party", due giorni di eventi concentrati su chi è abituato ogni giorno a far viaggiare le idee via internet, condividendole e diffondendole.

Beh, questa idea ha preso forma poco alla volta, e nello scorso week end è diventata realtà.

Personalmente ho ricevuto qualche ringraziamento, che voglio condividere con le molte persone che mi hanno aiutato, a cui vorrei rivolgere un GRAZIE particolare. 

foto di gruppo post pranzo domenicale

In ordine sparso, mano a mano che mi vengono in mente, un Grazie a:
Tania, e le ragazze di Informagiovani, che hanno organizzato moltissime cose e recuperato le mie numerose mancanze,
Michele, che ha curato tutta la grafica (volantini, programma, striscioni, mappe, ...) e ha saltato il suo appuntamento fisso di studente per essere presente tutta la giornata di sabato, 
Giovanni, che ha avuto l'idea del sito web, e con Elena ne ha curato la realizzazione, 
Stefano, Christian, Samantha (con Sara Lucia!), e Vladimiro che hanno dato il loro importante contributo alla preparazione logistica e svolgimento dell'UP,
Mauro e Stefano per le riprese video dei talk, che pubblicheremo nei prossimi giorni,
Giovanni che ha procurato la macchinetta del caffè, senza la quale Ubuntu Cafè sarebbe venuto fuori decisamente male,
il Prof. Renzo Davoli, che ha accettato il nostro invito e ha fatto un intervento di altissimo livello,
Fabio, che ha portato con la sua Ubuntu-Mobile una allegra combriccola degna dei migliori fantasy: lo gnomo (leggasi "ghnomo"), la fatina rosa, l'orco, l'hobbit e... il troll
il mio amico Piero, che non vedevo da 20 anni, e spero che NON ne passino altri 20 prima di rivederlo!
elleuca per l'autorità dei suoi interventi, ;-)
Flavia per il suo impegno con le Ubuntu Women, anche se alcune Women non lo capiscono,
Andrea e Paolo, che sono la coppia più affiatata della Comunità Italiana, vederli fare un talk assieme è uno spettacolo unico,
Leo che ha sistemato al volo un problema su GRUB durante un'installazione Ubuntu,
Carla, Presidente di AVi LUG, nonché grande attivista del Software Libero,
Mario, per l'assistenza tecnica,
Matteo Z., che ha presidiato Ubuntu Cafè con tutta la pazienza che ci vuole nell'assistere le persone che stanno per fare il Grande Passo,
Milo, che è voluto esserci anche se è nel mezzo di un trasloco impegnativo,
Mauro (un'altra volta) per le dimostrazioni della wiiLD,
Jeremie, per l'aiuto nella preparazione venerdì sera, e la pazienza portata sabato sera, quando alla cena ha fatto da baby sitter alla mia piccola peste Giada,
Lidia, Mauro e Annelise del Comune di Schio senza i quali non avremmo potuto permetterci un evento così grande,
Matteo G., che è venuto da Brescia, solo per vedere come eravamo fatti (spero di vederti presto in giro per le ML!),
gli amici di GrappaLUG, LUG Vicenza, FSUG Padova, Faber Libertatis e MontelLUG, con cui faremo sicuramente nuove iniziative,
a tutti i relatori intervenuti, che hanno presentato contenuti sono di altissimo livello, di cui purtroppo ho potuto vedere solo alcuni spezzoni (ma mi vedrò tutti i video!), 
Cristiano, Sergio, Claudio, Marzia, Ara, Matteo L. e gli altri ubunteri intervenuti (con cui ho parlato pochissimo, perdonatemi!),
il Comune di Schio, che da anni usa il Software Libero, 
Costantino, Andrea, Francesca (erano 2, non so i cognomi), Elsa e Valentina, giovani volontari del Festival, che hanno dato una ventata di fresca gioventù a UP, 
Canonical per aver spedito laccetti e CD in tempo per UP e
alla mia famiglia, rimasta vedova e orfana per molto tempo, che adesso riavrà finalmente il marito e il padre che mancava.

Infine, una pacca sulla spalla e un abbraccio a Barbara e Francesco, che non sono potuti essere dei nostri: non preoccupatevi, sarà per la prossima!

PS: per tutti quelli che ho dimenticato, perdonatemi, alla mia età la memoria è quella che è! :-)


Link:

Sito ufficiale di Ubuntu Party
Sito ufficiale del "Festival delle città impresa"
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...