mercoledì 14 novembre 2007

Apache verso un futuro in "riserva indiana"?

Strano il destino di Apache, il web server (per adesso) più usato in internet. Dopo aver per anni dominato incontrastato il web, da poco più di un anno, come dimostrano le rilevazioni di Netcraft, sta perdendo progressivamente terreno nei confronti del suo più grande competitore a software chiuso.
A leggere più a fondo l'indagine di Netcraft, si vede che l'ultimo calo è dovuto al "fattore blog": passaggio del servizio blog di Google, Blogger, a GFE (il web server di Google), e contemporaneo aumento esponenziale dei blog su Microsoft Live Space.
Ma non è solo questo. Oltre al web server GFE di Google, arrivato ormai oltre il 5%, anche lighttpd rosicchia qualche quota qua e la', superando la quota dell'1%.
Se non bastasse la concorrenza dell'Attore dominante e monopolista, nuovi attori quindi compaiono sul campo dei server web, e la concorrenza si fa sempre più agguerrita.
Un'ultima curiosità. Anche se la percentuale di mercato cala, il numero di siti Apache cresce costantemente, anche se cresce meno rispetto agli altri. Un po' come se un maratoneta in testa alla gara, pur continuando a correre, andasse più piano rispetto al secondo. Fatalmente, fra qualche tempo (Netcraft dice "nel corso del 2008"), il secondo supererà il primo.
Una dimostrazione che se è vero che "sedersi sugli allori" equivale a morire, è anche vero che è anche indispensabile correrre, e se possibile, sempre più veloci.
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...