mercoledì 18 gennaio 2012

La protesta di Wikipedia contro le proposte di legge SOPA


L'edizione in inglese di Wikipedia rimarrà oscurata oggi per 24 ore, in segno di protesta contro la SOPA (Stop Online Piracy Act), proposta di legge americana che mira a colpire la pirateria online, ma che, di fatto pone seri vincoli alla libertà e alla neutralità su Internet.

La protesta riguarda la versione inglese di Wikipedia. Nella versione italiana (e in altre lingue) la protesta si limita a un banner (uno striscione) informativo, che appare in alto, su ogni pagina che si consulta.

La proposta di legge, in breve, consente ai detentori di copyright alcune "scorciatoie legali" per far valere i propri diritti su Internet contro i pirati, ma potrebbe presto tradursi in una vera e propria censura, e oscuramento di siti internet.

Questa proposta di legge è molto simile a quanto si è tentato di fare in passato altri Paesi, Italia compresa. La cosa che accomuna e preoccupa di tutte queste iniziative è il privilegiare i diritti di pochi a discapito di tutti, la censura preventiva, ma soprattutto la visione distorta di Internet, dipinta come il covo di tutti i malfattori mondiali (oggi i pirati, ieri i terroristi e i pedofili), dimenticandosi che la Rete rispecchia in qualche modo, nel bene e nel male, la Società che l'ha creata.

La nostra Società, la nostra educazione, la nostra cultura, il nostro sapere meriterebbero maggiori cure e attenzioni.  Solo una Società migliore, l'apertura delle nostre migliori virtù, rende la Rete migliore, e ne relega ai margini i frequentatori della Tortuga. 

Mi auguro che la chiusura della parte migliore di Internet, Wikipedia, serva a far aprire gli occhi a chi ancora vive nell'oscuro Medioevo delle chiusure.


Link:

La legge SOPA su Wikipedia
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...