domenica 16 febbraio 2014

Passare da Windows XP a Linux e vivere felici: il "Progetto XPocalypse"


A fine novembre del 2013 mi trovavo all'Informagiovani di Schio, dove Mauro S. aveva dato appuntamento al direttivo di AViLUG - tra cui il sottoscritto - per pensare a nuove iniziative da fare insieme. Fin dalla sua nascita, il nostro LUG ha collaborato con il Comune, e anzi molte delle iniziative sono state possibili solo grazie alla loro disponibilità.

La cosa divertente è che, nei 40 minuti di auto di tragitto verso Schio, mentre mi recavo in Comune, non avevo la più pallida idea di cosa proporre. Serviva qualcosa che potesse coinvolgere più persone possibile e il grande limite delle iniziative correlate al Software Libero - tranne forse il Linux Day - è che sono in gran parte ignote (o ignorate) dal grande pubblico. Una grande sfida che dobbiamo ancora vincere è quella di abbattere questo muro che ci nasconde dalla vista della gente.

Fortunatamente, mentre raschiavo il fondo vuoto del mio barile di idee, mi vennero in aiuto i tedeschi. Beh, mica tedeschi qualsiasi, i migliori tedeschi nel campo dell'open source, che lavorano al Comune di Monaco di Baviera.
Questi sono quelli che hanno migrato completamente a Linux 15.000 PC, risparmiando milioni di euro.
Questi sono quelli che hanno resto disponibili 2.000 CD con Ubuntu nelle Biblioteche comunali, per aiutare i cittadini ad affrontare la fine del supporto di Windows XP.

Ecco! Perché non copiare questa iniziativa!!?! La mia migliore idea era un riciclo di un'idea tedesca, ma in Italia nessuno l'aveva ancora realizzata. Il Comune accettò con entusiasmo l'idea, ed è nato il progetto XPocalypse. Queste le caratteristiche del progetto.

Aiutare i cittadini

Sull'esempio di Monaco di Baviera, il Comune di Schio ha finanziato la masterizzazione di 300 CD serigrafati, con una versione di Linux per:
  • aiutare le persone che hanno un PC "vecchio" e non possono permettersi di cambiarlo
  • aumentare la vita dei PC "vecchi", con risorse limitate, che non sarebbero in grado di passare a Windows 7 o Windows 8
  • favorire la diffusione del Software Libero e di Linux
Insieme a questi, sarà stampata e allegata una guida per aiutare le persone nell'installazione e primo utilizzo.

Versione di Linux

Dopo aver attentamente valutato le alternative, AVi LUG ha scelto Xubuntu 12.04 LTS, perché:
  • funziona anche su PC "vecchi", dal Pentium4 in su, grazie al fatto che non richiede molte risorse di sistema (vedi sotto le dotazioni minime del PC)
  • ha un'interfaccia simile a Windows XP e permette alle persone di adattarsi velocemente al nuovo sistema operativo
  • è molto semplice e veloce da installare e configurare
  • è supportata fino ad Aprile 2015
Sono state fatte alcune "modifiche" per migliorare e favorire l'adozione da parte dei neofiti:
  • inseriti tutti i pacchetti in lingua italiana, fin dall'installazione
  • inserito il pacchetto per l'ufficio LibreOffice, che è più conosciuto e diffuso, e ha una migliore compatibilità con i pacchetti "Office" proprietari (AbiWord e Gnumeric sono stati tolti per fare spazio)
  • è stato tolto GIMP, perché con i pacchetti italiano e LibreOffice faceva sforare la quota dei 700 MB, in compenso c'è sempre gThumb, che permette di fare fotoritocco essenziale
  • sono stati inseriti tutti i codec multimediali e Adobe Flash Player (quest'ultimo è stata una scelta difficile: è stato scelto di installarlo per evitare di lasciarlo fare in un secondo momento a chi installa e magari non ha una connessione veloce a Internet)
La "distribuzione" Linux così ottenuta è stata denominata Xubuntu XPocalypse Remix 12.04, in breve XXR.

Qualcuno obietterà che c'erano versioni Linux più leggere come Lubit o Lubuntu. I motivi che hanno fatto scartare queste buone proposte sono che la prima ha Openbox come interfaccia grafica, che potrebbe "spaventare" i neofiti, la seconda ha un'interfaccia simile a Windows XP, ma è poco configurabile ed entrambe sono supportate solo fino a Luglio 2013.

Dotazioni minime del PC

Abbiamo sottoposto XXR a molte prove (grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato!), che ci hanno permesso di trovare e correggere alcuni errori, ma Xubuntu di per se era già una roccia. Da quanto rilevato nelle nostre prove è adatta a PC con le seguenti caratteristiche:
  • Processore: Intel Pentium4 o AMD Athlon XP, minimo 1 GHz (consigliato: 2 GHz)
  • RAM: 384 MB (consigliato: 512 MB)
  • Hard Disk: 10 GB (5 GB per il sistema)
  • Lettore CD (consigliato: sistema dotato di boot da chiavetta USB)

Prossimi passi

Giusto ieri, AVi LUG ha masterizzato i 300 CD serigrafati messi a disposizione dal Comune.


La prossima settimana ci sarà una conferenza stampa del Comune di Schio, a cui parteciperà anche AVi LUG, per ufficializzare il progetto. Nella stessa conferenza stampa, presenteremo anche il piccolo sito web che abbiamo preparato (che è un po' di più della paginetta attuale!), da cui si potrà scaricare la ISO, e la piccola guida introduttiva.

Inoltre organizzeremo delle lezioni di "Introduzione a Linux" al sabato mattina a Schio, per chi si sente poco sicuro nel passaggio a Linux, e ha bisogno di una mano per orientarsi e partire con il piede giusto.

Infine, AVi LUG parteciperà sicuramente all'iniziativa di Libre Umbria e GNU/Linux Perugia che stanno organizzando "TI PRESENTO IL SOFTWARE LIBERO - Chiudete la finestra, addio Windows XP" per il prossimo 5 Aprile, e a tutte le manifestazioni a cui saremo invitati.

Può servire a qualcun altro?

Sul sito web di AVi LUG abbiamo reso disponibile:

  • la storia del progetto
  • le modalità di creazione della ISO
  • la grafica usata per la serigrafia del CD
  • la ISO di XXR
A breve pubblicheremo anche la grafica usata per la guida introduttiva e il comunicato stampa preparato con il Comune. La speranza è che qualche persona di buona volontà prenda spunto per fare iniziative analoghe. 
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...