lunedì 22 febbraio 2016

Ubuntu Phone: tutte le novità del MWC 2016 - 1


Si è aperto oggi MWC 2016 a Barcellona, il più grande evento mondiale sulla telefonia mobile, particolarmente ricco di novità per quanto riguarda Ubuntu. Mi dispiace parecchio non poter essere presente, anche se Canonical mi avrebbe pagato il biglietto di ingresso. Però ho deciso tempo fa che vado solo dove posso portare con me la mia famiglia, e una trasferta a Barcellona sarebbe stata troppo dispendiosa. Sarà per il prossimo anno!

Ma vediamo insieme le novità ufficiali.

BQ Aquaris M10, il tablet convergente



Come avevo anticipato in un post precedente, oggi è stato presentato il nuovo BQ Aquaris M10 Ubuntu Edition, il primo tablet e anche il primo dispositivo convergente ufficialmente disponibile sul mercato. Prima di questo infatti il solo dispositivo convergente era il Nexus4, che però non è mai stato commercializzato con Ubuntu, pur essendo il telefono di riferimento per lo sviluppo di Ubuntu Phone.

Il tablet vanta caratteristiche nella media dei tablet (vedere il mio post precedente), e un prezzo attorno ai 250 € che lo rendono particolarmente appetibile, specie se pensato come sistema "mobile", con possibilità di essere usato come desktop, una volta connesso a mouse, tastiera e schermo HDMI.

BQ Aquaris M10 Ubuntu Edition non è ancora disponibile alla vendita, ma lo sarà presto sul negozio online di BQ.

Meizu Pro 5, l'Ubuntu Phone più potente


La novità più bella e inattesa (anche se in parte anticipata da Meizu stessa), è la commercializzazione già da metà marzo di Meizu Pro 5 Ubuntu Edition, un nuovo grande e potente phablet con Ubuntu.

Le caratteristiche tecniche di questo smartphone sono di tutto rispetto:
  • Schermo da 5.7'' HD 1920x1080 pixel a 386 ppi
  • Processore Samsung Exynos 7420 @2.1GHz Octacore ARM CortexA57/A53
  • Scheda Grafica Mali T760 MP8
  • Memoria RAM 3 o 4 GB
  • Memoria eMMC 32 o 64 GB
  • Slot di espansione per micro-SD fino a 64 GB
  • Fotocamera 21 MP, con doppio LED, in grado di registrare 1080p, più una fotocamera frontale da 5 MP
  • Batteria da 3050 mAh, per una autonomia di circa 10 ore
Il prezzo è stato appena annunciato: 370 $ (circa 335 €), molto meno dei circa 500  $ (450 €) a cui è venduta la versione Flyme/Android.

È uno smartphone bellissimo, tanto che in molti lo dipingono come un clone di iPhone (che considero un complimento). Sti tratta comunque di una spesa impegnativa per uno smartphone, e personalmente consiglio la spesa solo agli appassionati Ubuntu. Bisogna infatti ricordare che Ubuntu Phone è un sistema che ha fatto passi da gigante nell'ultimo anno, ma che ancora deve fare strada per raggiungere sistemi maturi come Android o iOS. 

L'unica pecca di questo telefono è la mancanza di convergenza: purtroppo il processore NON supporta monitor esterni, quindi chi compra questo smartphone potrà usarlo solo come smartphone.


Meizu MX5 Pro Ubuntu Edition, è in prevendita sul sito Meizu, le spedizioni inizieranno a metà marzo 2016.


"I, robot" (powered by Ubuntu)



Un'ultima piacevole sorpresa è la presenza tra gli stand del MWC di questo piccolo robot che tira a calci un pallone (beh, deve migliorare), motorizzato da Ubuntu. Il robot è in gamba, si impegna, ma per adesso Lionel Messi può dormire sonni tranquilli! ;-)



(opening photo by Scott Croft on Twitter)
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...