domenica 6 maggio 2012

Resoconto di ubuntu-it (e AVi LUG) alla "Fiera del Radioamatore" a Pordenone


Nel mio precedente post (vedi link sotto) avevo annuciato la partecipazione di ubuntu-it alla "Fiera del Radioamatore" tenutasi a Pordenone il week-end del 28-29 Aprile. In questo post vi dò un breve resoconto della giornata di sabato 28 aprile.

Si parte!

Alla "Fiera del Radioamatore" di Pordenone siamo stati invitati dal LUG di Pordenone (appunto!), e ci andremo nella doppia veste di AVi LUG e ubuntu-it.

Sabato mattina, questa doppia identità mi mette in imbarazzo al momento della vestizione: polo AVi LUG o maglietta da "Ubuntu guru"? Seguendo la legge dell'alternanza opto per l'elegante polo di AVi LUG.

L'appuntamento alle 07.30 a casa mia, vengono anche Mauro e Vladimiro di AVi LUG. La giornata è stupenda, cielo senza nuvole, sole tiepido e aria frizzante.

Partiamo alla volta di Pordenone. L'ultima volta che sono stato alla Fiera è stato più di 20 anni fa, quando andavo alle fiere di elettronica per comprare stock all'ingrosso di dischetti da 3,5'', CD e DVD, che in Fiera costavano molto meno che in negozio. Le strade sono libere, si viaggia senza problemi, chiacchierando e godendosi il viaggio.


Arrivo in Fiera

Dopo circa 1 ora e mezza arriviamo a Pordenone. All'uscita dell'autostrada troviamo un po' di coda, ma meno di quella che mi aspettavo, e in 10 minuti siamo al parcheggio.

La Fiera di Pordenone è decisamente diversa da 20 anni fa: molto più grande, più moderna e ben organizzata, con padiglioni ampi e luminosi. La "Fiera del radioamatore" è una delle più conosciute e frequentate (30.000 presenze!) del Nord Est. Una fiumana di gente si dirige senza fretta verso l'ingresso. Qualcuno invece già ne esce con enormi scatoloni, chissà cos'avrà comprato.

All'ingresso troviamo Carla, anche lei di AVi LUG, che è venuta con la famiglia, e poi Sergio che ci accoglie all'ingresso, insieme ad Alessandro, uno degli organizzatori del LUG PN, che ci fornisce i pass. Purtroppo ho segnalato Mauro troppo tardi, e gli tocca comprarsi il biglietto.


La Linux Arena

La Linux Arena è uno stand nel Padiglione 5, condiviso con l'ITIS "Kennedy" di Pordenone, in cui si sono già piazzati altri rappresentanti di LUG. I LUG di veneto e Friuli Venezia Giulia sono presenti in massa: c'è il LUG Trieste (bellissime le loro magliette!), il VELUG di Venezia, lo 0421 LUG di Portogruaro, Faber Libertatis di Padova, il Carnia LUG di Tolmezzo, AVi LUG di Schio e ovviamente il LUG PN di Pordenone (spero di non aver dimenticato nessuno!).

Nello stand è stata ricavato un piccolo antro, terrà non più di 20-30 persone, in cui si tengono i talk. In un altro angolo dello stand è stata installata una wiiLD, la lavagna multimediale a basso costo.

Alla Linux Arena incontro Paolo, ubuntero da anni, collaboriamo entrambi da chissà quanto per la traduzione "Full Circle Magazine", e non avevo mai incontrato di persona prima. Strana roba le comunità virtuali, come ubuntu-it!


Parole parole parole

La Linux Arena è vicina a una delle entrate, quindi il flusso della gente è costante e abbondante. Piazziamo il materiale (CD e volantini ubuntu-it) sul tavolo, e ci mettiamo a parlare con chi si avvicina. Quanta gente si avvicina! Parlo per tutta la mattina, più che altro ripeto sempre le solite informazioni - comincio a capire chi lavora a un call center.

Il panorama delle esperienze con cui veniamo in contatto è molto vario: si va dalla persona che "ha sentito parlare di Linux" e non l'ha mai installato, a chi usa Linux From Scratch (sì, ce ne sono ancora!). Nel mezzo, esperienze più o meno positive, quelle negative riguardano problemi con perifieriche non riconosciute, come le chiavette USB per il wi-fi o UMTS.

Alcuni chiedono informazioni sul cartello "Android = Linux", ignorano che il sistema operativo per smartphone più diffuso al mondo sia basato proprio su Linux.

Maniaci da Fiera

I più divertenti da osservare sono però i "maniaci del gadget gratis". Queste persone, tutti uomini, si avvicinano ai tavolo dello stand, dando un'annusata intorno come dei maiali da tartufo. Prendono in mano i volantini, fanno finta di leggerli e poi li posano subito, in realtà non sono minimamente interessati alle informazioni scritte. Grazie alla loro vista straordinaria hanno già addocchiato i CD di Ubuntu 11.10, anche se non sanno bene cosa sono, interessa poco: sono dei CD, hanno un bel colore e sono gratis. G-R-A-T-IS!

Alcune volte non riesco neanche a vedere chi sono: mentre parlo con qualcuno, vedo una mano furtiva che si infila tra una persona e l'altra, racatta un CD di Ubuntu Server 11.10 (!) e se ne ritrae velocemente. Il tempo di girarmi e intravedo una schiena che si allontana, in una mano una borsa piena di cianfrusaglie senza valore.

Alcuni di questi maniaci li intercetto, solo per divertimento personale. Alla mia domanda "Le interessa Linux?" mi guardano basiti, fanno un cenno negativo col capo e si allontanano velocemente.
Altri li becco con il CD in mano e li invito a fare un'offerta nel cono "VLC" che reca la scritta "Offerta libera". Tutti - ma tutti - posano il CD e si allontanano. 

Il talk sulle novità di Ubuntu 12.04

A causa di una sovrapposizione con i talk dell'ITIS Kennedy, il talk che ho preparato insieme a Sergio, sulle novità di Ubuntu 12.04 è rimandato al pomeriggio. Poco male, anche parlare con la gente che passa, o con le altre persone dei LUG è divertente e interessante.

Alle 14.00 iniziamo il nostro talk. La saletta dei talk è piena zeppa, ci sono più di 30 persone, alcuni sono anche in piedi sulla porta. Il talk va molto bene. Sergio è un caterpillar e una summa sulla conoscenza Ubuntu. Io faccio del mio meglio. Alla fine, la scaletta dei talk salta completamente, su pressione delle persone presenti che continuano a chiedere informazioni su Ubuntu.

Del talk, Mauro ha fatto un video, che abbiamo caricato su Vimeo. Fabio "pixel" ne ha curato un'altra versione, che caricherò appena avrò capito come ridurne le dimensioni.



Il tempo di fare un giro alla Fiera, per vedere cosa offre, e poi ci dirigiamo verso casa. Tra l'altro, la Fiera è anche un'ottima occasione per trovare computer e materiale elettronico usato a un prezzo decisamente conveniente.

La giornata è stata decisamente intensa e ricca di soddisfazioni.  L'interesse della gente è enorme: pare strano che Linux sia ancora solo all'1% del mercato dei desktop! Sarà che sono fin troppo coinvolto, e vedo il fenomeno con poca obiettività, boh.

La "Fiera del Radioamatore" poi, frequentata da moltissimi appassionati di elettronica, è il luogo ideale per diffondere Linux e il Software Libero.

Il prossimo anno ci saremo ancora, e voi? ;-)



Link:

Mio precedente post su ubuntu-it alla Fiera di Pordenone
Il wiki del LUG di Pordenone dedicato alla "Linux Arena 2012"
Il post di Paolo con le foto
La presentazione "Novità di Ubuntu 12.04" su slideshare
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...