domenica 20 gennaio 2013

Kim Dotcom è tornato: MEGA è online, prime impressioni


Ieri, 19 gennaio 2013, alle 19.00 ora italiana, Kim "Dotcom" Schmitz è tornato sulla scena mondiale con il suo nuovo servizio di "cloud storage", MEGA.

Giusto un anno fa era stato chiuso Megaupload, il suo precedente sito di file hosting e file sharing. Il sito era stato chiuso su richiesta del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, per violazione del copyright, essendo diventato un ricettacolo di tutto quello che era disponibile sul mercato dell'intrattenimento video e audio, con sommo dispiacere di MPAA e della RIAA, le potenti associazioni che riuniscono i principali produttori di musica e cinema degli USA. Lo stesso Kim Dotcom era stato arrestato nella sua lussuosa casa in Nuova Zelanda, Paese in cui risiede dal 2010 e in cui ha preso la cittadinanza.

Dopo più di qualche peripezia giudiziaria, Kim Dotcom è stato liberato, e ha messo insieme un nuovo progetto, Mega appunto, con cui si propone di riparare agli errori passati, lasciando tra l'altro il controllo completo agli utenti - e sotto chiave sicura RSA a 2048 bit - dei propri file. Un modo "furbo" (?) per svincolarsi dalla responsabilità di quel che caricano. Da una apposita pagina si possono fare segnalazioni per casi di violazione del copyright.


Il sito, come twitta lo stesso Kim, è intasato dagli accessi ma stamattina ho pouto finalmente registrarmi.


Da notare che Kim dice che ha messo sul campo enormi mezzi, come una larghezza di banda più ampia dell'intera Nuova Zelanda!


Essendo il sito basato su HTML5, funziona bene solo con Chrome/Chromium, mentre con Firefox no. Per esempio: con Firefox c'è qualche problema a registrarsi, e l'upload dei file non vuol saperne di partire. Un brutto colpo per il mio browser preferito. Me ne farò una ragione! ;-)

Una buona notizia per gli utenti Linux: il sito funziona benissimo anche con Epiphany (noto anche come Web nell'accezione GNOMEsca). É lo stesso sito che consiglia di usare Chrome, avvisando gli utenti che si sta usando "un browser obsoleto".


50 GIGA!

Il sito è localizzato in molte lingue, tra cui anche l'italiano. Anche se alcune parti sono ancora ininglese, devo riconoscere che il lavoro di traduzione è fatto molto bene.

Lo spazio a disposizione degli utenti è 50 GB (contro i 2-5 GB offerti dagli altri siti di cloud storage), quindi fa gola sicuramente a molte persone. Io ho provato a caricare una delle mie presentazioni tenuta all'ultimo Linux Day.


Dopo più di mezz'ora da quando ho messo il file in caricamento, è ancora in stato "pending", che immagino significhi che il sito sia ancora parecchio intasato. Vedremo nei prossimi giorni se la situazione migliorerà.

Le provocazioni di Kim

Sembra che il passatempo preferito di Kim sia provocare un po' tutti, basta guardare i suoi tweet... Il personaggio è sicuramente "singolare", e ne sentiremo parlare parecchio nei prossimi mesi.


Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...