martedì 31 dicembre 2013

"Esperti" Linux - (Qualcuno ci salvi dagli) - parte I

Capita di imbattersi in persone che vantano (millantano?) una profonda conoscenza dei sistemi Linux, e, dall'alto della loro esperienza più che decennale, ne sconsiglino l'uso all'improvvido uomo della strada, che può a malapena capire come funziona una mattonella di Windows 8.

Uno di questi (misteriosi) personaggi è emerso tra le pagine del Corriere online, commentando un articolo sul debutto dello smartphone Jolla, dotato del sistema operativo Sailfish (appunto basato su Linux).


Il dato scientifico su cui si basa la sua opinione (= "mi sono sempre trovato bene con i sistemi windows"), lo porta a consigliare l'uso di Linux "se uno è un ingegnere informatico e ha il tempo di modificare i vari file di configurazione per adattarli al proprio lavoro" e baggianate simili.

Il poveretto, a cui sicuramente manca la conoscenza di una qualsiasi distribuzione Linux degli ultimi 10 anni, ignora che queste (come Ubuntu) si istallano in 20-30 minuti, con 7-8 clic.

Il poveretto poi ignora che Linux è utilizzato da persone normalissime. Come Adriano, commerciante, come Enrico, pensionato e come Francesca, medico. Ci sono anche ingegneri informatici, come Michele, ma neanche quest'ultimo si sogna di modificare a mano i file di configurazione.

Mi auguro che nel prossimo anno, ci siano sempre più persone normali, che questi "esperti" Linux.
Buon 2014!
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...