giovedì 16 luglio 2015

Ubuntu Phone alla conquista del Mondo: le prossime tappe


Uno dei motti (provocazioni) che più mi piace dell'open source è "World domination through collaboration" ("Dominare il mondo [del software] grazie alla collaborazione").

La strada che conduce al dominio del mondo è lunga e (purtroppo) lastricata di buone intenzioni. Capita però che anche le buone intenzioni trovino realizzazione, come nel caso di Ubuntu Phone, il primo telefonino ad avere un sistema GNU/Linux al suo interno.

☑ Europa, fatto


I tre primi smartphone equipaggiati con Ubuntu Phone sono in vendita già in Europa da qualche tempo. Dopo il lancio iniziale di BQ Aquaris E4.5, sono arrivati in rapida sequenza BQ Aquaris E5 e Meizu MX4, che hanno completato l'offerta, che adesso varia dal dispositivo di fascia medio-bassa (E4.5) a quello di fascia medio-alta (MX4).

Per il dispositivo di fascia "mooolto" alta, si dovrà attendere la fine del 2015, ma questa è una storia che vi spiegherò un'altra volta :-)

☑ Cina, è quasi fatta


In Cina, Ubuntu Phone è già stato in vendita, con Meizu MX4 Ubuntu Edition. Parlo al passato perché l'offerta era limitata in pochi esemplari (1.000? 2.000? non sappiamo) destinati agli sviluppatori.

Al momento si stanno completando le pratiche burocratiche necessarie per rendere Meizu MX4 disponibile al pubblico generico, ma l'avvento di un dispositivo completamente diverso da Android e Apple ha complicato la situazione.

Non è quindi ancora disponibile una data certa per l'inizio delle vendite, ma la situazione potrebbe sbloccarsi in breve tempo.

 India, manca poco


L'India sarà sicuramente il prossimo mercato in cui Ubuntu Phone sarà disponibile. Fonti interne di Canonical parlano che il lancio avverrà prima della fine di Luglio 2015, anche se non è ancora noto quali saranno i dispositivi in vendita, ma è molto probabile che si inizierà da Meizu MX4.

Come per la Cina, anche per l'India saranno disponibili alcune app e scope personalizzati, dedicati al mercato indiano, per primi sicuramente i quotidiani locali.

 Russia, più che una certezza


Ricordo che qualche mese fa lessi un post su Medium, scritto dall'importatore di BQ in Russia. Il post è molto divertente, e contiene anche un'accurata recensione di Aquaris E4.5 Ubuntu Edition.

Sembra che da allora le cose siano proseguite nella giusta direzione, ed entro fine Agosto 2015 vedremo i primi Ubuntu Phone in giro per la Piazza Rossa a Mosca e lungo la Prospettiva Nevsky a San Pietroburgo.

☒ Stati Uniti, data da destinarsi


Lo sbarco di Ubuntu Phone negli Stati Uniti è un po' complicato: Canonical sta trattando da mesi con due produttori locali (OEM), che già sono sul mercato americano. Questa notizia esclude che i primi dispositivi saranno BQ o Meizu, che attualmente non esportano oltreoceano, e nemmeno hanno modelli compatibili con il mercato americano.

Più di qualcuno immaginava che tra i due produttori vi fosse Dell o System76, che da qualche hanno già collaborano con Canonical nella realizzazione di prodotti con Ubuntu preinstallato, ma non è così.

Nelle premesse, le trattative trovare uno sbocco entro Giugno, ma si sono complicate al punto che difficilmente vedremo un Ubuntu Phone USA prima della fine del 2015.


(Photo: "The Great Linux World Map", courtesy of Dodoimedo)
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...