venerdì 31 luglio 2009

Le novità di Kubuntu 9.10 "Karmic Koala"

Kubuntu è la prima distribuzione derivata da Ubuntu. La prima ad avere supporto ufficiale da Canonical. La prima ad essere distribuita. Purtroppo, ancora adesso, raccoglie solo le briciole rispetto alla sorella maggiore. Dalle statistiche, la sua diffusione si limita a circa il 10-15% delle macchine che hanno *ubuntu installato.

Una di queste, da Kubuntu 5.04 "Hoary Hedgehog" è la mia.

Per la sorella minore della ben più nota e diffusa Ubuntu, ci sono in vista grandi novità per la prossima edizione Kubuntu 9.10 "Karmic Koala", il cui rilascio è previsto a Ottobre 2009. Nonostante la popolarità limitata, il team di sviluppo è più attivo che mai. Sono infatti numerose le novità in arrivo, qualcosa già è trapelato dal team di sviluppo, e confermato dalle prime Alpha.

Ho avuto l'occasione di leggere il resoconto di uno dei meeting del team di sviluppo, e riassumo qui cosa stanno realizzando, e in parte hanno già realizzato:
  • KDE 4.3: Kubuntu avrà l'ultima versione del nuovo KDE 4, che ha ormai raggiunto la piena maturità. Dopo i "disastri" di KDE 4.0 con cui era equipaggiata Kubuntu 8.10, siamo finalmente arrivati ad avere un desktop manager stabile e completo. Tra meno di una settimana infatti sarà ufficialmente rilasciato KDE 4.3, che sarà poi la base di Kubuntu 9.10. Il team di Kubuntu si prefigge inoltre di eliminare ogni traccia di KDE 3 e avere solo software KDE 4 100%.
KDE 4.3
  • Notifiche: anche Kubuntu avrà il nuovo sistema di notifiche che su Ubuntu è stato rilasciato fin dalla versione 9.04. Mark SABDFL Shuttleworth in una recente intervista ha dichiarato che in futuro il "design team" di Canonical lavorerà per rilasciare tutte le nuove funzioni nello stesso momento sia per GTK (Ubuntu) e Qt (Kubuntu). Bontà sua!
  • Arora: si tratta di un nuovo browser, sviluppato all'inizio come dimostrativo per le nuove librerie Qt 4, e diventato poi un vero e proprio browser, grazie al fork del suo creatore Benjamin Meyer. Il browser ha come motore di rendering Webkit, e quindi dovrebbe essere veloce e leggero. Si tratta comunque di una scelta coraggiosa, il programma non ha ancora raggiunto la versione 1.0, non so neanche se la raggiungerà a Ottobre, e quindi non ha la stabilità che si richiede a un programma di così ampio uso. Il caro "vecchio" Konqueror, browser ufficiale di KDE ma ormai abbandonato da tutti, ci sarà ancora, nell'attesa che qualcuno decida di porre fine alle sue sofferenze. Per quanto mi riguarda continuerò ad utilizzare Firefox.
Arora
  • Integrazione KDE 4 per OOo: OpenOffice.org sarà pienamente integrato con l'ambiente desktop KDE 4, con l'utilizzo di icone Oxygen (il tema di KDE) e di finestre nello stile KDE.
  • Kaffeine: in virtù della sua recente integrazione con KDE 4 e del supporto al DVB (Digital Video Broadcasting - la televisione digitale), Kaffeine torna ad essere il player multimediale predefinito in Kubuntu, al posto di Dragon. Tra l'altro Kaffeine raggiungerà la maturità nei prossimi giorni con la release 1.0. Personalmente da quando lo utilizzo non mi ricordo che si sia mai piantato una volta.
Kaffeine per Kde 4 - notate l'icona "digital TV"

  • Koffice 2: Koffice 2, pacchetto per l'ufficio di KDE sarà disponibile sui repository Kubuntu; il pacchetto predefinito resterà comunque OpenOffice.org.
  • K3B: il noto software per la masterizzazione di CD, DVD, VideoCD, MP3, ecc ecc, sarà disponibile nella versione per KDE4. Una roccia.
K3b per KDE4
  • Ubiquity: l'installer sarà migliorato dal punto di vista estetico e integrato secondo il look& feel di KDE e Kubuntu.
Mockup di come dovrebbe apparire Ubiquity in Kubuntu 9.10
  • Amarok 2.1.1: il più famoso e innovativo player sarà disponibile all'ultima versione stabile per KDE 4.
  • Social from the Start: più che un programma, questa è un'idea del team di sviluppo, che ha pensato di integrare sul desktop una serie di strumenti utili per interagire con i social network più diffusi come Facebook, identi.ca o Twitter. Sono quindi installati subito i widget per usare identi.ca e Twitter, e il componente per usare Facebook da Kopete (l'instant messanger di Kubuntu).
  • Kubuntu Netbook Edition: Udite! Udite! da questa edizione, anche Kubuntu avrà la sua versione per netbook, l'aggeggio più di moda in questi tempi. Questa versione si baserà basare su Plasma Netbook Shell, e avrà una serie di modifiche alle impostazioni del desktop e ai font per adattarsi alle dimensioni ridotte dei netbook.
  • USB creator: un nuovo programma per creare una chiavetta USB "live" (cioè che contiene un sistema operativo che può essere avviato), partendo da un'immagine ISO. Un po' come avere un CD live, con il vantaggio però che sulla chiavetta USB possono essere memorizzati anche dati (immagini, documenti, musica...).
  • Inoltre: una integrazione più omogenea per le applicazioni GTK+ (leggi: quelle che girano su Gnome), grazie a software per la configurazione e icone in stile Oxygen; una nuova versione di KpackageKit, il software di gestione degli aggiornamenti.

Infine il team di sviluppo sta rivedendo anche il sito web, riorganizzando le pagine, i link, e le risorse di supporto per gli utenti.

Come vedete, la lista è davvero corposa e ambiziosa. Non ci resta che aspettare e vedere. Per i più curiosi (e arditi) è disponibile la Alpha3 di Kubuntu 9.10 (vedi link qui sotto).
Attenzione!
Questa versione è solo per chi vuole provare o dare una mano a correggere i bug, in quanto è altamente instabile.


Link:

Kubuntu.org
Specifiche per Kubuntu 9.10
Kubuntu 9.10 Alpha 3
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...