martedì 15 dicembre 2009

"GNU/Linux nights" a Montecchio Maggiore: grande successo alla serata Ubuntu



Ieri sera 14 Dicembre, insieme a Michele Dalla Silvestra, nella bellissima Sala Civica "Corte delle Filande" a Montecchio Maggiore, ho presentato la seconda serata delle "GNU/Linux Nights", serie di eventi dedicati al software libero, e organizzati dal LUG di Vicenza, in collaborazione con la Consulta Giovani di Montecchio Maggiore.

La serata era dedicata a Ubuntu, con una presentazione su storia, filosofia e caratteristiche della nostra distro preferita. Indossati i panni dell'"Ubuntu Guru", mi sono divertito a sorprendere il pubblico con una presentazione Zen. L'approccio pare sia stato quello giusto: informale e veloce, ha tenuto sveglio e attivo il pubblico, almeno 50 persone, impedendo alle ultime file di prendere sonno. Michele poi mi ha aiutato nelle parti più tecniche, fornendo una serie di informazioni che non conoscevo. Per esempio: lo sapevate che nei "winmodem è il microprocessore, anziché un dispositivo specifico, che fischietta e ascolta il segnale sulla linea telefonica". Io no! :-) L'ho solo dovuto fermare quando, facendo una dimostrazione scientifica dell'uso di "Tux Math" è stato più volte aiutato dal pubblico nella soluzione delle operazioni che apparivano. :-))

Scherzi a parte, l'interesse del pubblico è stato molto alto. A riprova di ciò, dopo una iniziale timidezza, le domande sono state parecchie. Da notare poi che il pubblico che assiste alle presentazioni Linux si sta evolvendo. Ieri sera, molti già conoscevano Ubuntu, e ce l'avevano installato sul proprio PC. Queste persone hanno fatto domande ben specifiche e mirate su particolari caratteristiche e compatibilità hardware. In questo campo, ho notato che manca una cultura del funzionamento degli strumenti del software libero, come il wiki e il forum. Purtroppo, una serata di presentazione non è proprio l'ideale per parlare di queste cose. Per risolvere specifici problemi di compatibilità hardware o software bisognerebbe organizzare delle "Install fest". Oppure delle "Officine Linux": le persone portano il PC e si cerca di risolvergli il problema. Sarà sicuramente uno dei prossimi argomenti alle riunione di AVi LUG.

Una cosa che invece non mi ha sorpreso è la poca conoscenza delle più elementari regole di sicurezza informatica. Per alcune persone, la password del proprio account è un'inutile perdita di tempo e un'immensa rottura di scatole. Mi riprometto di fare un post a tal proposito.

Alle 23.00 (si doveva finire alle 22.30...) ci hanno gentilmente chiesto di smetterla, sennò ci sbattevano fuori dalla sala.

Sulla buia e solitaria strada del ritorno a casa, illuminata solo dai fari della mia auto, con il borbottio del diesel in sottofondo, pensavo all'ormai imminente dominio del mondo da parte del software libero. Ma magari stavo dormendo e sognavo.


Link:

Programma delle "GNU/Linux Nights" a Montecchio Maggiore
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...