sabato 1 maggio 2010

Installazione e prova di Ubuntu 10.04 LTS "Lucid Lynx" - prima parte

A pochissimo dall'uscita di Ubuntu 10.04 LTS "Lucid Lynx", ho deciso di passare all'azione, installandola su uno dei miei computer. Si, ho più di un computer a casa, non sono un fanatico, è una storia lunga, magari ve la racconto un'altra volta.

In questa prima parte vedremo come installare Ubuntu 10.04, di quanto sia facile, a portata di bambino e porti via pochissimo tempo, sfatando uno dei tanti miti che ancora aleggiano attorno a Linux.

La macchina in prova

Il computer in prova era dotato di:
  • CPU AMD Athlon 64 X2 
  • Scheda madre Asus M2N
  • Memoria RAM 2 GB
  • Hard disk Maxtor DiamondMax 6L080P0 da 80 GB
  • Scheda video ATI Radeon 3250 con 256 MB di memoria
  • Masterizzatore DVD TSST Corp. SH-W162c
Insomma, una signora con qualche anno alle spalle, ma che fa ancora la sua porca figura. Chiamatela, se volete Pamela.

Prova del CD Live

Provare Ubuntu senza installare niente sul computer è una delle cose più facili del mondo:
  • scaricare l'immagine ISO di Ubuntu 10.04 da Internet - oppure procurarselo da un amico, oppure farselo spedire a casa da shipit, oppure farselo spedire a casa dalla Comunità Ubuntu-it (qui sotto i link)
  • con un qualsiasi programma di masterizzazione, masterizzare l'immagine ISO scaricata su un CD vergine
  • avviare il computer con il CD appena masterizzato, e con il lettore CD come primo dispositivo di boot
Ubuntu 10.04, come tutte le moderne distribuzioni Linux, è distribuito sotto forma di "CD Live", un CD che si può usare senza modificare e senza installare niente sul computer. Questo è un ottimo sistema per vedere come va la distribuzione e capire se tutte le periferiche del computer sono riconosciute correttamente.
Avviando il computer dal CD live di Ubuntu, appare la seguente videata.

Prima videata boot di Ubuntu 10.04

Già da questa prima videata si comincia a vedere la sfumatura "aubergine" (melanzana), che è diventato il "leitmotiv" di Ubuntu 10.04. Dovrete abituarvi.
Questa videata è la prima novità di Ubuntu 10.04, non presente nelle versioni precedenti. In basso si notano strani simboli: il primo indica una "tastiera", poi c'è un "=" e poi una altro simbolo, un omino che indica "accessibilità". In sostanza significano "se premi un tasto accedi al menu con tutte le opzioni di avvio di sistema Ubuntu". Il menu è questo.

Il classico menu di avvio di Ubuntu, presente anche sulla 10.04

Con questo menu si può scegliere se avviare Ubuntu in modalità "live" oppure installarlo. Inoltre si accede ad ulteriori opzioni:
  • la lingua con cui avviare il sistema
  • la tastiera da usare
  • la modalità video (per schede video vecchie)
  • altre opzioni di accessibilità
Se non si è premuto nessun tasto, il sistema si avvia in modalità "live". Per un po' di temo vedrete sul monitor solo questo.

La videata che appare durante l'avvio di Ubuntu 10.04

Dopo circa 3 minuti (ma questo dipende dalla velocità del computer e del lettore CD), si accede a questa videata.

Il nuovo menu grafico di avvio di Ubuntu 10.04

Questa è un'altra novità di Ubuntu 10.04. Da questa videata si può scegliere la lingua, cosa che noi facciamo subito.
Il nuovo menu grafico di Ubuntu 10.04 in italiano

Adesso va molto meglio! A dire il vero, questa non è proprio una novità, ma la trasposizione grafica del "vecchio menu" testuale delle versioni precedenti. Come potete vedere, si può scegliere se:
  • provare Ubuntu 10.04
  • installare Ubuntu 10.04
Noi scegliamo "Prova Ubuntu 10.04".
Passa ancora un minuto e finalmente si arriva a Ubuntu 10.04 in tutto il suo splendore.

Ubuntu 10.04 live

La novità più evidente è il nuovo "pacchetto light", che si è avuto modo di intravvedere nelle videate precedenti: il tema predefinito è "Radiance", c'è un nuovo sfondo del desktop, i controlli delle finestre sono passati (nonostante la sollevazione popolare) a sinistra, alcune icone sono diventate viola per intonarsi con il nuovo branding.

Per il resto, a prima vista, non si notano grandi novità. In realtà le novità sono parecchie, però si possono apprezzare meglio una volta installato Ubuntu sul disco fisso. Dando un'occhiata qua e là, in alto a destra appare un messaggio.

Il messaggio che avvisa della disponibilità di driver proprietari

Il messaggio avvisa che sono disponibili "driver proprietari" (cioè software non libero) per il computer. Se si fa clic sul messaggio, oppure sull'icona simile che è apparsa sulla "notification area" in alto, posso passare all'installazione dei driver, che però è inutile su una versione "live". Questa possibilità si può vedere una volta installato Ubuntu.

Passiamo quindi all'installazione di Ubuntu 10.04 LTS. A proposito...
"LTS" vuol dire "Supporto a lungo termine" e significa che Ubuntu 10.04 avrà ben 3 anni di aggiornamenti e correzione di errore, il doppio di una normale versione Ubuntu.

Greta installa Ubuntu 10.04

I passi per installare Ubuntu 10.04 sono davvero pochi e semplici. Come contro prova, ho deciso di farlo fare a mia figlia Greta, 8 anni e uso saltuario del computer - le piace solo Gcompris!
Per installare Ubuntu 10.04, basta selezionare l'icona in alto a sinistra "Installa Ubuntu 10.04" e rispondere alle semplici domande che il sistema richiede. Facciamo quindi clic e vediamo cosa succede.

Installazione di Ubuntu 10.04: selezione della lingua

Si comincia con il selezionare la lingua. Avendo scelto già "Italiano" prima, questo è già impostato sulla prima finestra che appare. Avanti.

Installazione di Ubuntu 10.04: selezione della località

Si passa quindi alla selezione della località. Greta è forte in geografia, non ha nessun dubbio e preme il pulsante "Avanti".

Installazione di Ubuntu 10.04: selezione della tastiera

Su questa Greta ha qualche dubbio. Le spiego che le tastiere per computer cambiano da un Paese all'altro, perché cambia la lingua. In Italia comunque si usano tastiere italiane, quindi basta premere "Avanti". Non è molto convinta, ma preme "Avanti".

Installazione di Ubuntu 10.04: selezione della partizionamento del disco fisso

Anche su questa finestra, Greta è dubbiosa. Sa che ogni computer ha un disco su cui sono memorizzati dati e programmi. Ma non capisce cosa vuol dire "Preparazione spazio su disco". Le spiego sul disco ci sono già memorizzati altri sistemi operativi, e bisogna decidere cosa fare:
  1. Ubuntu si può installare insieme ad altri sistemi operativi (prima opzione), 
  2. oppure si può installare cancellando tutto quel che c'è (seconda opzione), 
  3. oppure si può scegliere a mano come suddividere lo spazio tra Ubuntu e gli altri.
Io sarei propenso per la prima opzione, ho due installazioni di Ubuntu e Kubuntu 9.10 che vorrei conservare, ma Greta mi guarda perplessa: "Ma perché ti servono 3 programmi (=sistemi operativi) che fanno le stesse cose?". Non sapendo bene come spiegarle che sono sì "programmi" molto simili ma non proprio uguali, decidiamo di scegliere la seconda opzione.
NOTA IMPORTANTE: chi ha un computer con Windows, e ci tiene a continuare usarlo, consiglio caldamente la PRIMA opzione! Il programma di installazione automaticamente ridimensiona la partizione disco con Windows per lasciare un po' di spazio a Ubuntu.
 Installazione di Ubuntu 10.04: impostazione dei dati personali

A questo punto si impostano i dati personali. Dato che il computer è mio (una delle poche cose in questa casa!), imposto il mio nome. Faccio notare a Greta come sia importante impostare una buona password: "una parola magica che conosci solo tu, per impedire che qualche cattivone ti rompa il computer". Questa è una lezione che non mi stanco mai di ripetere anche agli adulti.
Spero di aver più successo con i bambini.
Magari se lo si insegna fin da piccoli...

Installazione di Ubuntu 10.04:riepilogo delle scelte

Appare infine un riepilogo delle scelte fatte. Premendo "Installa" si parte con l'installazione vera e propria. Greta lo preme senza indugi. Vorrei avere io la sua sicurezza!

L'installazione comincia e qui si vede un'altra delle novità di Ubuntu 10.04: una serie di "diapositive", a metà strada tra la pubblicità e l'aiuto in linea, utili per che arriva per la prima volta su Ubuntu o Linux in generale. Lascio Greta a presidiare "Chiamami quando è finito, e non toccare niente!" e vado a bere un caffè.


Non riesco a finire il caffè, sono passati più o meno 10 minuti e Greta corre a chiamarmi "Papà, ha finito!"

Installazione di Ubuntu 10.04: fine dell'installazione, con la scelta se riavviare il PC

In effetti l'installazione è terminata: è stato un gioco da bambini!
Appare una finestra che chiede di riavviare il PC, ma dà anche la possibilità di continuare a provare la versione "Live". Da notare in alto a destra, il pulsante per spegnere Ubuntu è diventato rosso, accade ogni volta si richiede il riavvio del PC per qualche motivo, specie dopo un aggiornamento del sistema. Anche questa è una novità di Ubuntu 10.04. Premo "Riavvia ora" e... il seguito nella seconda parte!

Portate pazienza qualche giorno, la famiglia mi reclama :-)

Link:

Come procurarsi il CD di Ubuntu dal sito Ubuntu-it
Guida all'installazione di Ubuntu dal wiki Ubuntu-it
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...