venerdì 3 settembre 2010

Banda larga: una buona notizia dall'Emilia Romagna


Una buona notizia: 80.000 cittadini potranno avere accesso a Internet con connessione in Banda Larga in Emilia Romagna, grazie a un accordo tra Regione Emilia Romagna (che sborserà 5 milioni di euro), Ministero delle Comunicazioni (che ne tirerà fuori 15) e Telecom Italia (che non si è capito bene quanto scuce!). Grazie a questo accordo, saranno potenziate 123 centrali telefoniche, permettendo quindi di erogare servizi di Banda Larga in 54 comuni della regione, che prima ne erano esclusi.

In questo modo, scende dal 12% al 10% la percentuale della popolazione dell'Emilia Romagna che è ancora esclusa dalla Banda Larga.


La Banda Larga permette di accedere a Internet a velocità molto maggiore rispetto alle connessioni via modem analogico a 56K, e consente una serie di servizi migliori quali: telelavoro, telemedicina, IPTV (la televisione su Internet), teleconferenza, videochiamata e molto altro.

Vero è che piove sul bagnato: l'Emilia Romagna è una delle migliori Regioni italiani per la diffusione della Banda Larga, sia dal punto di vista generale, che per quanto riguarda le amministrazioni pubbliche (vedi i grafici qui sotto).


Famiglie che possiedono una connessione a Internet in banda larga nella propria abitazione sul totale delle famiglie
Anni 2006-2008. Valori percentuali (fonte: Regione Emilia Romagna)
 
La rete a banda larga per collegare le pubbliche amministrazioni dell'Emilia-Romagna (fonte: Lepida)


Si conferma quindi la tendenza alla diffusione "a macchia di leopardo" della Banda Larga in Italia: in alcune zone lo sviluppo dell'accesso a Internet è alla pari (o migliore) all'eccellenza Europea, mentre in altre zone lo sviluppo arranca, oppure è fermo del tutto.


Link:

Notizia su agi.it
Notizia sul sito di Lepida
Scheda sulla diffusione della Banda Larga (aggiornata al 2008)
Miei post precedenti sulla Banda Larga
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...